ANIA GOLEDZINOWSKA: MEDJUGORJE, LA CONVERSIONE, L’AMORE DI DIO 11-11-2013

Ania durante l'incontro dell' 11 Novembre 2013 presso la chiesa di San Giacomo Maggiore a Torrazza Piemonte

Ania durante l’incontro dell’ 11 Novembre 2013 presso la chiesa di San Giacomo Maggiore a Torrazza Piemonte

Nella serata di Lunedì 11 Novembre la Chiesa di San Giacomo Maggiore a Torrazza Piemonte ha ospitato l’evento organizzato dal nostro gruppo di preghiera che ha visto come protagonista Ania Goledzinowska, l’ex-modella polacca autrice del romanzo-verità “Con occhi di bambina”, edito da Piemme. La testimonianza di Ania è quella di una delle tante miracolose conversioni che avvengono in quel pezzo di Cielo sulla terra che è Medjugorje, dove moltissime persone, per lo più sconosciute ai media, si lasciano plasmare da Dio grazie all’intercessione della nostra Madre Celeste. Un cammino dalle tenebre alla Luce che trasforma radicalmente la vita di chi ha scelto di rendersi docile all’azione dello Spirito Santo. Ma Ania è anche una delle tante ragazze venute dai Paesi dell’Est in Italia per inseguire un sogno che si trasforma immediatamente in un incubo fatto di prostituzione, violenza, alcool, droga, ricatti e sesso. “Ho deciso di raccontarmi – ha confidato Ania – quando ho capito che esiste un mondo che noi ignoriamo. Ce ne accorgiamo solo quando troviamo tracce di vomito, urina o sangue sulle strade”. Ha parlato del suo particolare incontro con Padre Pio: “Una sera, – ha raccontato -mentre stavo cercando sul pavimento ancora un po’ di quella polvere bianca che gira nel mondo dello Show Business della cosiddetta Milano “bene”, la cocaina, ho sentito il mio cane abbaiare e vedevo accanto a me, seduto sul mio letto, un uomo con una barba bianca che mi guardava e scuoteva la testa. Io non sapevo chi fosse. Lo scoprii solo dopo tanto tempo: era Padre Pio”. Ma il messaggio di Ania si è incentrato in particolar modo su tre concetti chiave: il vero Amore, il danno causato dalle chiacchiere e l’impegno che il popolo di Dio deve mettere nelle proprie parrocchie di appartenenza. L’Amore, dunque, quello con la “A” maiuscola, quello che ci ha insegnato Gesù attraverso il Suo comandamento: “Amatevi gli uni gli altri, come io ho amato voi!”. Poi, il pericolo delle “chiacchiere”, in merito al quale Ania ha riportato il famoso esempio della penitenza che San Filippo Neri diede ad una signora romana: “Disse alla donna di spennare una gallina lungo le strade di tutta la città, quando ebbe finito, la signora tornò dal Santo che le disse: ‘Bene, ora raccogli tutte le piume che hai disperso’. E lei rispose: ‘Ma come faccio? Oramai il vento se le sarà portate via!’. “Ecco, – concluse il Santo – le tue chiacchiere sono come le piume di questa gallina che hai sparso dappertutto! Non c’è rimedio per il danno che hai fatto con le tue chiacchiere!”. L’ultimo messaggio che Ania ha voluto trasmetterci è l’importanza che ognuno di noi, Popolo di Dio, ha all’interno della Chiesa: è nostro dovere metterci al servizio delle nostre parrocchie e di trasformarci in lievito. Infine, alcune riflessioni anche sul tema della castità giovanile e sull’importanza di riconoscere, attraverso essa, l’amore tra uomo e donna che dura per tutta la vita. Ania ha, poi, dato prova di grande disponibilità rispondendo alle domande dei fedeli presenti, accettando, infine, l’invito a cena del nostro gruppo presso un ristorante locale. Un grazie particolare va naturalmente al nostro caro Don Patrizio che ha accolto questa iniziativa celebrando l’Adorazione Eucaristica che ha introdotto la serata insieme alla recita del Santo Rosario meditato tratto dal “Diario” di  Santa Faustina Kowalska, l’Apostola della Divina Misericordia compatriota di Ania. Ringraziamo, inoltre, tutte le persone che hanno partecipato a questo primo evento: il buon riscontro di pubblico ci fa ben sperare per il futuro! Non ci resta che darvi appuntamento al prossimo incontro che sarà con Diego Manetti l’ 11 Aprile 2014.

M.R.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...