Messaggio del 25 settembre 2001

Messaggio del 25 settembre 2001

“Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera, particolarmente oggi quando Satana vuole la guerra e l’odio. Io vi invito di nuovo, figlioli: pregate e digiunate affinché Dio vi dia la pace! Testimoniate la pace a ogni cuore e siate portatori di pace in questo mondo senza pace. Io sono con voi e intercedo presso Dio per ognuno di voi. E voi non abbiate paura perchè chi prega non ha paura del male e non ha l’odio nel cuore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”

Portate al mondo la pace!

Oggi, quando satana vuole la guerra e l’odio, Maria ci chiama ancora una volta alla preghiera ed al digiuno. Ecco le armi che la Regina della Pace continua a suggerire per salvare il mondo dalla autodistruzione. Sono armi non appariscenti ma di grande efficacia perché attingono la loro potenza direttamente in Dio. Sono le armi dei piccoli e degli umili, tanto graditi a Dio e tanto vicini a Lui perché hanno il volto del Figlio. Sono essi, e questo Papa è il primo fra loro, che possono guadagnare al mondo la pace, quella pace che il mondo non sa darsi e che è dono del Cristo. Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, Io la do a voi. Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore (Gv 14, 27).
Pregate e digiunate affinché Dio vi dia la pace! E’ un imperativo che sa di supplica; è l’accorato appello della Madre ai suoi figli perché si rifugino sotto le ali di Dio (Sal 56) in questa notte tenebrosa, nella quale s’avvertono intorno belve voraci (S. Padre, Udienza generale del 19 settembre 2001).
Occorre digiunare, cioè rinunciare al superfluo, nutrirsi dell’essenziale. Ma il superfluo non è solo sovrabbondanza di alimento per il corpo, spesso causa di malattia e di morte nei paesi cosiddetti “ricchi”. Superfluo è tutto ciò che non è necessario alla vita e, per noi credenti, “vita” è la vita in Dio. L’uomo è creatura di Dio e solo Dio è essenziale per lui. Per 50 anni Marthe Robin (è in corso il processo di beatificazione) non ha mangiato né bevuto; si è cibata solo di Eucaristia! Il digiuno non è solo astinenza dal cibo ma è sobrietà di vita, è uso dei beni della Terra conforme alla volontà di Dio. Oggi digiuno è anche uso accorto dei mezzi di informazione. E’ saper spegnere il televisore per non subire i modelli del consumismo voluto dal potere economico, per non lasciarsi plagiare dai modelli che esso propone, né uniformare a quella “logica del mondo” tanto spesso così contraria alla logica di Dio. E’ trovare spazi di silenzio in noi ed attorno a noi per poter sentire la Sua Presenza. Egli parla a chi nella preghiera entra in comunione con Lui. Egli parla e dà sapienza per capire gli avvenimenti del mondo, coraggio per non lasciarsi travolgere, forza per sovrastarli. La parola di Cristo è la sola che possa dare una risposta agli interrogativi che si agitano nel nostro animo. Se anche la forza delle tenebre sembra prevalere, il credente sa che il male e la morte non hanno l’ultima parola. Qui poggia la speranza cristiana, qui si alimenta, in questo momento, la nostra orante fiducia (S. Padre, Udienza generale del 12 settembre 2001).
Coraggio, quindi! Siamo chiamati ad una speranza che è per noi certezza. Cristo ha già salvato il mondo; le forze del male non prevarranno! Uniti al S. Padre, forti della protezione di Maria, andiamo avanti nel nostro cammino con rinnovata fiducia. La preghiera ed il digiuno siano le nostre armi, armi che non dividono ma uniscono, che non feriscono ma guariscono, che non seminano odio e morte ma pace e vita. Portiamo la pace nei nostri cuori, nelle nostre famiglie, nei cuori delle persone che incontriamo. Il resto lo farà Dio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...