La mediazione di Maria

GesùBambinoMaria

Il Papa (GIOVANNI PAOLO II ) spiega: Gesù solo è mediatore
presso il Padre, Maria è mediatrice presso
il Figlio. Ancora si discute se proclamare
Dogma Maria mediatrice di grazia, ma questo
è implicito in ciò che il concilio ha dichiarato
esaurientemente nella Lumen
Gentium. Ecco come il Papa si è espresso con
chiarezza nell’udienza del 12 gennaio scorso:
riportiamo alcuni stralci della sua
catechesi.
Il Padre ha voluto Maria nella storia
della salvezza. Quando ha deciso di inviare
suo Figlio nel mondo, ha voluto che venisse
a noi nascendo da una donna (cfr Gal 4,4).
Così ha voluto che questa donna lo comunicasse
a tutta l’umanità. Maria si trova dunque
sul cammino che va dal Padre all’umanità
come Madre che a tutti il Figlio. Al tempo
stesso Ella è sul cammino che gli uomini devono
percorrere per andare al Padre, per mezzo
di Cristo, nello Spirito.
Maria è inserita nell’unica mediazione
di Cristo ed è totalmente al suo servizio.
Per comprendere la presenza di Maria dobbiamo
infatti riconoscere che Cristo è l’unico
mediatore tra Dio e gli uomini (cfr
1Tm2,5). Il Concilio a tal proposito spiega:
“Ogni salutare influsso della Beata Vergine
verso gli uomini non nasce da una necessità,
ma dal beneplacito di Dio, e sgorga dalla sovrabbondanza
dei meriti di Cristo, si fonda
sulla mediazione di Lui, da essa assolutamente
dipende e attinge la sua efficacia; non impedisce
minimamente l’immediato contatto
dei credenti con Cristo, anzi lo facilita”
(Lumen Gentium, 60).
Maria è anch’essa redenta da Cristo,
anzi è la prima dei redenti, poiché la grazia a
Lei concessa da Dio Padre all’inizio della sua
esistenza si deve ai “meriti di Gesù Cristo,
Salvatore del genere umano”.
Considerata in questa prospettiva la mediazione
di Maria appare come il frutto più
alto della mediazione di Cristo ed è essenzialmente
orientata a rendere più intimo e profondo
il nostro incontro con Lui.
Maria in realtà non vuole attirare l’attenzione
sulla sua persona. È vissuta sulla
terra con lo sguardo fisso su Gesù e sul Padre
celeste. Il suo più forte desiderio è di far convergere
gli sguardi di tutti nella stessa direzione.
Vuole promuovere uno sguardo di fede
e di speranza nel Salvatore mandatoci dal Padre.
Con questo sguardo Maria incoraggia la
Chiesa e i credenti a compiere sempre la volontà
del Padre, manifestataci da Cristo: “Fate
quello che vi dirà” (Gv 2,5)… Se facciamo
quello che ci dice Cristo, il Millennio che si
avvia potrà assumere un nuovo volto, più
evangelico e più autenticamente cristiano, e
rispondere così all’aspirazione più profonda
di Maria.
Anche il Padre sul monte della
Trasfigurazione disse: “Questi è il Figlio mio
prediletto… Ascoltatelo” (Mt 17,5). Questo
stesso Padre, con la parola di Cristo e la luce
dello Spirito Santo, ci chiama, ci guida, ci attende.
La nostra santità consiste nel fare tutto
quello che ci dirà il Padre.
È qui il valore della vita di Maria: il
compimento della volontà divina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...